È l’ultima nata nel 2009 in Chiriotti Editori, come supplemento semestrale a Ingredienti Alimentari, con l’intento di divulgare le innovazioni del settore industriale, sempre più rivolto non solo ad arricchire alimenti, integratori e cosmetici con sostanze capaci di sviluppare un effetto salutistico, ma anche di evidenziare, con dei claim in etichetta, un possibile effetto medicale degli ingredienti già naturalmente presenti.

Direttore Responsabile: Alberto Chiriotti

Capo Redattore: Simonetta Musso

Redazione: Laura Sbarato - Chiara Mancusi - Elena Folco - Rossella Contato

Segretaria di redazione: Elena Folco

Amministrazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Direttore Strategie e Marketing: Monica Pagliardi

Responsabile Pianificazioni Pubblicitarie: Francesco Coppola

Direttore Commerciale: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Impaginazione e Grafica: Ottavio Chiriotti

Ufficio Traffico: Monica Primo

Abbonamenti: Marilù Cianflocca

Dichiarazione di Etica e Correttezza di pubblicazione

Alimenti Funzionali si impegna a sostenere i più alti standard di etica di pubblicazione e di adottare tutte le possibili misure contro ogni caso di negligenza/scorrettezza di pubblicazione.

Tutti gli Autori che sottopongono i propri lavori a Alimenti Funzionali per la pubblicazione come articoli originali attestano che tali lavori rappresentano contributi degli Autori stessi e che non sono stati copiati da altri lavori o plagiati né integralmente e neppure in parte.
Gli Autori attestano di aver rivelato ogni reale o potenziale conflitto di interessi con il proprio lavoro o parziali benefici ad esso associati. Allo stesso modo Alimenti Funzionali si impegna ad esaminare i lavori per valutarne l’accettazione in modo obiettivo ed onesto e di evitare ogni reale o potenziale conflitto di interessi tra il personale editoriale ed il materiale in esame. Ogni caso di discostamento dalle suddette regole deve essere segnalato direttamente al Direttore Responsabile, il quale si impegna inequivocabilmente a fornire rapide soluzioni per ogni eventuale problema.

Riservatezza
Ogni manoscritto inviato a Alimenti Funzionali come proposta di pubblicazione viene trattato come documento riservato. Non deve essere mostrato o discusso con altri, fatta eccezione di quanti autorizzati dal Direttore Responsabile di Alimenti Funzionali.

Decisioni di pubblicazione
Il Direttore Responsabile ed il Comitato di Redazione di Alimenti Funzionali sono responsabili della decisione di quali articoli sottoposti alla rivista possono essere pubblicati. Nell’adottare questo tipo di decisione, il Direttore Responsabile può essere guidato dalle politiche editoriali della Chiriotti Editori e può conferire con altri direttori o revisionatori.

Standard di Obiettività
Le valutazioni per l’accettazione alla pubblicazione devono essere condotte in maniera obiettiva. Il favoritismo o discriminazione di carattere personale verso l’Autore risulta essere inappropriato.

Originalità e Plagio
Gli Autori dichiarano di aver scritto lavori del tutto originali e, nel caso avessero utilizzato il lavoro o parole di altri, dichiarano che questo è esplicitamente e correttamente indicato e citato.
Alimenti Funzionali condanna ogni forma di plagio, con l’esplicito divieto di parziale o totale attribuzione a se stessi di parole, idee, ricerche o scoperte altrui, a prescindere dalla lingua in cui queste sono ufficialmente presentate o divulgate. Costituisce plagio anche l’omissione della citazione delle fonti.
Dichiarazioni fraudolente oppure intenzionalmente inesatte costituiscono un comportamento non etico e non sono accettabili.

Errori fondamentali nei lavori pubblicati
Gli Autori sono tenuti a verificare minuziosamente le bozze di stampa impaginate da Alimenti Funzionali al fine di individuare e correggere eventuali errori od inesattezze, da comunicare a Alimenti Funzionali ritornando le bozze stesse e dando così implicitamente il proprio assenso alla stampa.
Qualora un Autore individuasse nel proprio lavoro pubblicato un errore oppure un’inesattezza significativi, è suo obbligo comunicarlo tempestivamente al Direttore Responsabile della rivista e collaborare con questi per provvedere a riportarne la correzione.

GUIDA PER GLI AUTORI

I lavori originali devono avere il titolo in italiano e inglese, possibilmente breve, ed essere corredati dai rispettivi riassunti in italiano ed inglese, ognuno composto da un massimo di 1.000 battute, oltre alle relative parole chiave, sempre in italiano e inglese. Il documento dev’essere salvato in formato MsWord senza incorporare eventuali grafici, diagrammi, disegni e figure, che vanno salvati a parte in jpg ad alta risoluzione (300 dpi).

È bene: distinguere le lettere O e I dai numeri 0 e 1; usare il tasto “Enter” o “Invio” unicamente per terminare un paragrafo, i titoli, i sottotitoli, ecc., ma non per suddividere le righe; non effettuare la sillabazione manuale con i trattini; non numerare le righe; evidenziare i simboli greci (α, β, Δ, ecc.); usare il tasto tabulatore nelle tabelle.

- I nomi degli Autori e quelli degli Istituti o Enti, presso i quali essi svolgono la loro attività, vanno sempre indicati per esteso, con l’indirizzo preciso.

- È fatto obbligo di riportare le unità di misura ed i simboli secondo le direttive pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale (ad esempio g - kg - t - m2 - s - L), così come i numeri con quattro o più cifre devono essere scritti interponendo il punto fra le migliaia e la virgola per i decimali.

- La bibliografia va posta sempre al termine dell’articolo; per ogni riferimento bibliografico vanno indicati nell’ordine: nomi degli autori (prima il cognome per esteso e poi l'iniziale del nome), titolo fra virgolette, nome della rivista, numero del volume, numero della prima e dell’ultima pagina dell’articolo, anno di pubblicazione.

- Le bozze di stampa sono inviate agli Autori una sola volta.

- All’Autore verrà inviata via email una copia in PDF dell’articolo impaginato, che potrà essere duplicato o usato per stampare estratti in quantità illimitata, senza alcun onere.

- I lavori devono essere inviati via mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

.

Dal più pratico al più pindarico, senza porre freni o quasi alla fantasia: sono i sogni, i desideri, le speranze dei FARAvelliani, i collaboratori di Faravelli, che alla domanda #cosafarai? hanno raccontato i loro piccoli grandi progetti post Covid La campagna #cosafarai? è stata lanciata a fine ap...

Cari lettori Non è semplice raccontare e commentare l’oggi in un trimestrale come “Alimenti Funzionali” in cui ciò che è stampato diventa ieri nel domani. Pur restii ad infilarci in un coro sin rumoroso e in alcuni casi stonato, ci sentiamo in dovere di contribuire a trasmettere un messaggio forte ...

Regolamento di esecuzione (UE) 2020/443 della Commissione, del 25 marzo 2020, che autorizza la modifica delle specifiche del nuovo alimento «estratto di germi di frumento (Triticum aestivum) ricco di spermidina» a norma del regolamento (UE) 2015/2283 del Parlamento europeo e del Consiglio e che modi...

Salute intestinale. Un recente studio condotto da ricercatori e scienziati dell'Agricultural Research Service (ARS) dell'Università di Davis, California fornisce alcune informazioni su come i miliardi di microbi presenti nel nostro intestino agiscano e interagiscano. I batteri intestinali e la nutr...

Mangiare più proteine a colazione o all'ora di pranzo potrebbe aiutare le persone anziane a mantenere la massa muscolare con l'avanzare dell'età; questo è quanto è emerso da una ricerca dell’Università di Birmingham pubblicata su Frontiers in Nutrition.  Si sa che i muscoli per formarsi e mante...

Per anni, gli amanti del curry hanno decantato le proprietà antinfiammatorie della curcuma, ma il suo composto attivo, la curcumina, ha a lungo frustrato gli scienziati che tentavano di convalidare queste affermazioni attraverso studi clinici. L'incapacità del corpo di assorbire facilmente la curcum...

  Cosa fare per aiutarlo e affrontare meglio gli attacchi esterni   Lo scoppio della pandemia da Coronavirus ha sconvolto le abitudini e infuso un senso di paura. Allo stesso tempo però ha amplificato l’interesse verso il tema delle difese immunitarie. Queste sono un vero e proprio sist...

I risultati di una ricerca pubblicati sul journal Science Translational Medicine hanno evidenziato come il sale non sia solo un problema per la pressione sanguigna. Lo studio, condotto dall’Università di Bonn, ha esaminato alcuni volontari che hanno consumato 6g aggiuntivi di sale rispetto...

Nel nostro Paese sono 4 milioni gli Italiani consapevoli di avere il diabete, mentre più un milione non sa di essere diabetico.  L'unità operativa semplice di Nutrizione Clinica dell’ASST Gaetano Pini-CTO ha offerto alcuni consigli nutrizionali ai diretti interessati. In primis ridurre il cons...

Uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, da alcuni studiosi dell’Università di Bath e Birmingham (GB) ha evidenziato che esiste una correlazione tra pasti ed esercizio fisico. Lo studio di sei settimane, che ha coinvolto 30 uomini obesi o in sovrappeso, ha per...

#Iorestoacasa è l’hasthag più condiviso in questi giorni: anche Serena Missori, Endocrinologa specializzata in nutrizione funzionale preventiva e biotipizzata, anti-aging e anti-stress ricorda quanto stare a casa sia un’ottima opportunità per prendersi cura di se stessi. E lo fa proponendo...

Il Consiglio europeo di informazione sull’alimentazione (EUFIC) ha cercato di fare chiarezza sulle più comuni preoccupazioni relative alla relazione tra Covid-19 e cibo, anche per combattere la disinformazione che circola sull’argomento.   Cibo, integratori e prevenzione In primo luogo, non ...

MioDottore – piattaforma specializzata nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo DocPlanner – ha coinvolto gli utenti in un'indagine per scoprire quanto e in che modo l’attuale situazione di lockdown stia influenzando le abitudini alimentari degli italiani e la loro forma fisica...

L’ipotesi di un legame tra consumo di caffè e minore rischio di sviluppare alcune malattie neurodegenerative, come il Parkinson, trova ulteriore forza nello studio “Nutritional Risk Factors, Microbiota and Parkinson’s Disease: What Is the Current Evidence?”  pubblicato sulla rivista “Nutri...

FoodExecutive

Database Articoli

Pasticceria Extra

Tuttogelato

TTG

www.tuttogelato.it

Alimenti Funzionali

Chiriotti DEM Popup