Tecnica Molitoria

     

20 anni di World Pasta Day: consumi in crescita e sempre più global

 

Il World Pasta Day ha compiuto 20 anni. Secondo i dati elaborati da Aidepi (Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane) e IPO (International Pasta Organisation), che promuovono l’iniziativa, la produzione mondiale di pasta oggi sfiora i 15 milioni di tonnellate, in crescita del 3% rispetto all’anno scorso e vicina a “doppiare” i 9 milioni del 1998, con due costanti: allora come oggi l’Italia è prima al mondo nella classifica dei Paesi consumatori (con 23 kg di pasta pro-capite precediamo Tunisia con 17 kg e Venezuela con 12); quasi 1 piatto di pasta su 4 consumati nel mondo è fatto in un pastificio italiano.
Il mondo mangia quindi sempre più pasta italiana. Secondo elaborazioni di Aidepi, rispetto a 20 anni fa sono aumentati i Paesi destinatari (oggi quasi 200, +34%) ed è più che raddoppiata la quota export, da 740.000 a oltre 2 milioni di tonnellate, più della metà della produzione. Germania, UK, Francia, USA e Giappone si confermano i più ricettivi verso la pasta italiana anche nel 2018, con un incremento delle esportazioni tra il 6 e il 12% nei primi 6 mesi dell’anno, mentre le performance migliori dell’anno si registrano in Russia (+76%), Olanda (+29%), Arabia Saudita (+27%) e Australia (+16%).
Quest’anno la “capitale mondiale” dove è stato celebrato il World Pasta Day è stata Dubai, città-mondo, dove l’88% dei residenti è di origine straniera. Nella prossima sede di Expo 2020, centro nevralgico di turismo, commercio e ristorazione, la pasta guarda al suo futuro multiculturale con un evento a cui hanno partecipato 250 delegati tra pastai, istituzioni, rappresentanti della comunità scientifica, giornalisti e opinion leader del food, per raccontare gusto glocal, plus nutrizionali e sostenibilità della pasta.
Numerosi studi scientifici certificano l’importanza della pasta e dei carboidrati complessi in una sana alimentazione. Ma i pastai riescono ad intercettare tendenze trasversali legate a salute, benessere e sostenibilità, anche attraverso l’innovazione. Oggi c’è una pasta per tutti: integrale, biologica, senza glutine o con l’aggiunta di altri ingredienti, come legumi, spezie e superfood (ceci, lenticchie, curcuma, grano saraceno, sorgo, amaranto, teff...) e, naturalmente, formati della tradizione (giganti, trafile speciali...) per i segmenti più curiosi e per l’Ho.re.ca.
Ma il comparto non guarda solo ad innovazione, trend nutrizionali e mercato, si occupa anche dei bisogni reali. Secondo un rapporto congiunto delle Nazioni Unite, la fame nel mondo è tornata a crescere negli ultimi 3 anni, tornando ai livelli di un decennio fa e mettendo a rischio l'Obiettivo di Sviluppo Sostenibile di Fame Zero entro il 2030: 821 milioni di persone soffrono la fame e oltre 150 milioni di bambini hanno ritardi nella crescita. Per questo, i pastai italiani e di tutto il mondo si sono impegnati nell’iniziativa benefica “The power of pasta”, con la quale verrà donato ad associazioni locali impegnate nella lotta contro la fame un quantitativo di prodotto sufficiente a realizzare circa 2 milioni di piatti di pasta.

Dal 22 al 26 settembre prossimo Bangkok ospiterà l’edizione 2020 di THAIFEX-Anuga Asia, il più importante appuntamento dedicato al food&beverage, food service e food technology nei mercati Asean e di Indocina. Una edizione che passerà alla storia come uno dei primi eventi fieristici organizzati...

Arianna è il software ideale per governare la VDL (Vendor Document List), dalla sua creazione fino al momento di consegna al cliente, evitando errori, inconvenienti o ritardi. L’aspetto innovativo di questo strumento è la capacità di distribuire in modo automatico le mansioni agli uffici di compete...

Secondo una nuova indagine dell’analista di mercato Mintel condotta sui consumatori britannici, la pandemia di Covid-19 ha innescato inevitabili cambiamenti dei comportamenti di acquisto: ad esempio, il 36% degli intervistati ha aumentato la quantità di acquisti online e il 50% sta cercando di limit...

Dal 17 al 19 giugno l’AISTEC (Associazione Italiana di Scienza e Tecnologia dei Cereali) aveva in programma di svolgere il 12° Convegno annuale dell’Associazione “Cereali e Scienza: ambiente, globalizzazione e comunicazione”, presso l’Università di Napoli. A causa dell’emergenza sanitaria, l’evento ...

Il Consiglio europeo di informazione sull’alimentazione (EUFIC) ha cercato di fare chiarezza sulle più comuni preoccupazioni relative alla relazione tra Covid-19 e cibo, anche per combattere la disinformazione che circola sull’argomento.   Cibo, integratori e prevenzione In primo luogo, non ...

L’analista di mercato Mintel ha individuato tre tendenze chiave che daranno forma al settore alimentare, delle bevande e della ristorazione in tutto il mondo nei prossimi 10 anni. La prima è quella che vede il progresso e il successo delle aziende che si dimostreranno più attente al miglioramento d...

In-Vitality è l’unico evento in Italia dedicato agli ingredienti e materie prime nei mercati degli alimenti funzionali, supplementi e nel settore nutrizionale.  Con lo scopo di valorizzare il mercato italiano e gli operatori stessi, il suo ricco contenuto scientifico e formato si rivolgono a s...

Un recente studio dell'Università della Finlandia orientale e dell'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC), ha rilevato che gli adulti che consumano la segale integrale hanno livelli di serotonina più bassi rispetto alle persone che mangiano pane a basso contenuto di fibre. I risulta...

FoodExecutive

Database Articoli

Pasticceria Extra

Tuttogelato

TTG

www.tuttogelato.it

Alimenti Funzionali

Chiriotti DEM Popup